per le richieste fino al 26 agosto Cliccare qui


Porto Santo Stefano

Il paese nasce sul territorio dell’Argentario, e dal suo porto è possibile raggiungere in pochissimo tempo alcune delle isole dell’Arcipelago Toscano, come l’Isola del Giglio, Giannutri e l’isola d’Elba; di particolare interesse a Porto Santo Stefano troviamo la Fortezza Spagnola, costruita nel periodo della dominazione dello Stato dei Presidi.

Il complesso della Fortezza fu costruito nel 1600 per mano spagnola e l’accesso è permesso solo tramite il ponte levatoio, all’interno troviamo una enorme terrazza dove anticamente venivano posizionati i cannoni; Porto Santo Stefano riveste una grande rilevanza dal punto di vista culturale anche grazie alla presenza di due importanti centri visite: le Mostre Permanenti della Fortezza Spagnola: Memorie Sommerse e Maestri d’Ascia e l’Acquario Mediterraneo della Costa d’Argento.

Veduta della cittadina “Porto S. Stefano”

Il territorio di Porto Santo Stefano fu senza alcun dubbio colonizzato dalle popolazioni dei romani e degli etruschi, come è testimoniato dai numerosi ritrovamenti avvenuti, il castello marittimo fu dominato dai senesi e, durante il periodo spagnolo con lo Stato dei Presidi venne costruita l’imponente Fortezza Spagnola che oggi domina il paese; Porto Santo Stefano fu poi contesa dalla Francia e nei primi anni del XIX secolo divenne parte del Granducato di Toscana.

Porto Santo Stefano è inoltre famoso per l’importante manifestazione che vi si svolge ogni anno: il Palio Marinaro, il palio si costituisce come una regata, alla quale per tradizione partecipano i rappresentanti dei quattro rioni del paese a bordo dei Guzzi; la festa viene organizzata per ricordare le origini del borgo e per raccontare la storia del territorio legata alla presenza del mare.

© 2017 - Cala di Forno - P.I. 00204200539 / Web Agency: Kalimero.it